SBK ’09: Grande prestazione di Smrz ad Assen!

Finalmente il risultato che Smrz e Mirco Guandalini aspettavano è arrivato.
In Gara 2 Smrz conquista la terza posizione dopo una battaglia con Haslam e Michel Fabrizio durata 24 giri. Soddisfazione enorme per il pilota ceko che centra il suo primo podio in carriera, e per tutto lo staff , che ha contribuito in maniera determinante, con il grande lavoro per tutto il week end.
Primi punti mondiali anche per Brendan Roberts giunto in gara 2 in tredicesima posizione.

GARA 1 – Buonissima la partenza di Jakub Smrz che alla prima curva è transitato al terzo posto dietro Ben Spies e Noriuki Haga che progressivamente hanno aumentato il distacco sugli inseguitori. Jakub ha lottato con Haslam, Fabrizio, Biaggi e Rea , passando sotto la bandiera a scacchi al sesto posto finale.
Partenza difficile invece per Brendan Roberts che allo spegnimento del semaforo rosso ha avuto un problema con la frizione che gli ha fatto perdere diverse posizioni. Da quel momento è iniziata la rimonta del Campione del Mondo Superstock che giro dopo giro ha recuperato molte posizioni concludendo la gara in sedicesima posizione.

GARA 2 – Ancora una buona partenza di Smrz che si accoda in quarta posizione, Haga subito aumenta il vantaggio da Haslam e Fabrizio, rispettivamente al secondo e terzo posto. Kuba Ingaggia una battaglia con questi ultimi ,inanellando giri velocissimi, dimostrando di tenere il passo dei battistrada. Colpo di scena nell’ultimo giro, quando Fabrizio, braccato dal pilota ceko del Team Guandalini , viene attardato da un problema tecnico, che permette a Smrz di passarlo e conquistare il suo primo fantastico podio in carriera.
Mirco Guandalini: “Nelle ultime gare ci siamo affacciati spesso alle posizioni di vertice senza mai concretizzare il risultato. Questa volta Kuba è stato bravissimo e non ha commesso errori.”
Jakub Smrz: “Tutto è andato bene e finalmente posso commuovermi per questo risultato più volte cercato. Ringrazio i ragazzi del mio team, per il grande lavoro che hanno fatto qui in Olanda, un grazie anche a Maurizio Perlini, che sebbene non collabori più con noi, spero possiamo ancora incrociare le nostre strade.”Gara 1:
Sfortunata prima gara per Kuba Smrz, incappato in una scivolata dopo avere percorso 7 giri quando si attestava in quinta posizione. Finalmente una grande partenza lo portava al terzo posto, fino a quando Ben Spies ha deciso di rompere gli indugi, passando il pilota Ceko in staccata. Smrz combatteva con Nakano per la quinta piazza fino alla sfortunata caduta. Sfortunata anche la gara di Roberts, che , dopo una bella partenza, era autore di un lungo che gli pregiudicava la posizione, terminando la gara al ventunesimo posto.

Gara 2: Anche gara 2 non sorride a Kuba Smrz,che effettua la partenza dai box, anziché dalla seconda postazione della griglia, per la rottura dell’ammortizzatore di sterzata nel giro di ricognizione. Questo sfortunato evento costa al pilota Ceko una ventina di secondi di ritardo che non riuscirà più a colmare, giungendo al diciassettesimo posto,nonostante una grande rimonta. Segnali di ripresa per Roberts che conclude la gara al diciannovesimo posto. Grande rammarico nel team per i due zeri di questo round,soprattutto dopo le grandi imprese in prova. Nella Classifica del Campionato Mondiale ,con questo stop, Smrz si attesta in sedicesima posizione. La prossima gara sarà sul circuito di Valencia,che segna il rientro in Europa del circus iridato

Result race1
1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1
2 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R
3 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4
4 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4
5 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR
6 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R
7 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1
8 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR
9 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR
10 55 Laconi R. (FRA) Ducati 1098R

Result race2
1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1
2 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R
3 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4
4 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR
5 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1
6 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R
7 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4
8 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR
9 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR
10 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RRJakub Smrz, pilota del Team Guandalini sponsorizzato da Bardahl, è stato il più veloce nelle qualifiche che hanno aperto il grande spettacolo del Mondiale SBK 2009 sul tracciato australiano di Phillip Island.
Con la Ducati “clienti” del team Guandalini Smrz ha girato in 1’32″312 lasciandosi alle spalle l’attesissimo Noriyuki Haga, sostituto dell’iridato Troy Bayliss nel team ufficiale.
Michel Fabrizio (Ducati) è settimo, Max Biaggi, al ritorno sull’Aprilia, ha ottenuto l’undicesimo tempo.
La griglia di partenza verrà definita domani con la Superpole nuova formula in tre sessioni ad eliminazione.
Le due gare del round australiano scattano domenica alle 2 e 5.30 ora italiana (diretta su La7).Ottimo inizio di stagione per il Team Ducati Guandalini Racing nella gara d’esordio al Mondiale Superbike 2009.

Gara 1 condizionata dal meteo incerto, Kuba Smrz, dopo essere stato protagonista nelle prove, ottiene un ottimo 9° posto subito dietro i Team Ufficiali con una condotta di gara molto accorta. L’esordiente Brendan Roberts lotta duramente e termina 17° davanti a piloti ben più titolati.

In Gara 2, dopo un’ottima partenza, Smrz si trova a competere con piloti del calibro di Haga, Biaggi, Neukirchner e si piazza al 7° posto, mentre Roberts, partito dalle retrovie, si piazza 19°. I risultati ottenuti ed i notevoli margini di miglioramento, fanno ben sperare in occasione della prossima gara, GP del Quatar, in programma il 14 marzo.