07/05/2018 • Report gare • Team e piloti Bardahl impegnati nelle 2 e 4 ruote

CIV- Campionato Italiano Velocità

IMPRESA DI STIRPE,TEAM EXTREME RACING BARDAHL, AL MUGELLO

Emozionante secondo round per il Campionato Italiano Velocità lo scorso 5 e 6 maggio al Mugello. Una prova che ha visto un protagonista assoluto: Davide Stirpe in sella alla MV Agusta F3 del Team Extreme Racing Bardahl capace di firmare un’impresa memorabile nella Supersport 600. Salito sul terzo gradino del podio il sabato in Gara 1, al termine di una brillante rimonta dalla dodicesima casella in griglia, la domenica in Gara 2 ha firmato uno strepitoso successo. Al via dopo appena un giro si è portato dalla dodicesima alla sesta piazza, agguantando il gruppetto di testa. Per oltre metà gara ha studiato gli avversari prima di iniziare a passarli uno ad uno guidando con autorità la volata decisiva che lo ha portato a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi. Un successo che lo ha proiettato saldamente al comando della classifica generale della Supersport 600.
In Moto3 Kevin Zannoni (Tm Factory Racing Bardahl) è salito due volte sul terzo gradino del podio ed ora è secondo in campionato ad un punto dalla vetta.

RALLY TARGA FLORIO

PRIMI PUNTI NEL TRICOLORE JUNIOR PER RACHELE SOMASCHINI

Nonostante qualche imprevisto sulle strade siciliane teatro della 102° edizione del Rally Targa Florio, Rachele Somaschini, giovane pilota del team Plus Plus Rally Academy supportata da Bardahl, ha conquistato i primi punti nel tricolore Junior.

Rachele, navigata da Gloria Andreis, ha dovuto fare i conti con un problema tecnico alla Peugeot 208 R2 che l’ha rallentata notevolmente. Tuttavia per lei sono arrivati i primi punti nel Campionato Italiano Rally Junior ed il quinto posto nel tricolore riservato ai conduttori Under 26. Come sempre grande è stata la partecipazione all’iniziativa #CorrerePerUnRespiro, a sostegno della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus di cui Rachele è testimonial. Sia a Palermo, al palco partenza del Teatro Massimo, sia nel Targa Florio Village di Termini Imerese, i volontari della Delegazione di Palermo hanno potuto sensibilizzare sull’importanza della ricerca scientifica.

PORSCHE CUP

DE BELLIS PROTAGONISTA ASSOLUTO A MISANO

Nel primo week end di maggio Riccardo De Bellis, pilota del Team DB Motorsport Bardahl, è tornato in pista al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” per il secondo round della Novecentoundici Race Cup. Al volante della Porsche 991 GT3 Cup con livrea Bardahl, dopo aver sfiorato per soli cinque centesimi la pole position il sabato, in Gara 1 (corsa su pista bagnata) De Bellis ha chiuso al secondo posto assoluto senza lasciarsi prendere la mano correndo con buon margine di sicurezza. Vittoria che è arrivata con buon margine in Gara 2, un successo servito anche per riscattare la delusione per il ritiro per cedimento meccanico patito al Mugello quando si trovava al comando a poche curve dal traguardo.
Nella 3 Ore di Endurance di Misano (disputatasi nella giornata di sabato) Davide Scannicchio ha ottenuto la vittoria di classe al volante della Porsche 991 GT3 Cup del team ZRS Motorsport Bardahl.

MONDIALE ENDURO

DUE PODI PER VERONA, TM FACTORY RACING BARDAHL

Il Campionato Mondiale di Enduro ha fatto tappa in Portogallo a Castelo Branco per il terzo Gp stagionale che ha visto al via il TM Factory Racing Enduro Bardahl. In evidenza Andrea Verona (TM 2504T) nella classe Enduro Junior1 che ha vinto il sabato e si è piazzato terzo la domenica. Il finlandese Eero Remes (TM 3004T) ha chiuso 2° e 4° nella Classe E2 mentre Davide Soreca (TM 300 2T), dopo il settimo posto in apertura (a seguito di una penalità) si è riscattato la domenica salendo sul secondo gradino del podio della Junior 2.

RALLY

WEEK END SU PIU’ FRONTI PER IL TEAM ERREFFE BARDAHL

Fine settimana intenso per il Team Erreffe Racing Bardahl al via della 102° edizione della Targa Florio e del 39°Appennino Reggiano. In Sicilia Kevin Gilardoni, navigato da Corrado Bonato, su Ford Fiesta R5 ha dovuto fare i conti con il meteo che ha ridimensionato le ambizioni del giovane talento lombardo che ha pagato la poca esperienza di guida su manto stradale scivoloso. Tuttavia ha chiuso saggiamente il rally all’undicesimo posto, un buon risultato visto le insidie del tracciato bagnato dalla pioggia. All’Appennino Reggiano, un errore è costato caro a Davide Medici e Daniele De Luis. Mentre erano in lotta per la vittoria assoluta Medici non è riuscito a gestire la vettura che ha perso aderenza finendo per sbandare contro un guard rail costringendo l’equipaggio al ritiro.

-> Scarica la cartella stampa completa.