Proteam news

Domenica il Proteam corre in Messico sull’altopiano di Puebla.
Sul tracciato centroamericano è atteso un altro bagno di folla dopo i 50.000 spettatori di Curitiba.
Lo staff tecnico del Proteam sta lavorando alacremente per confermare le meravigliose prestazioni mostrate nell’apertura iridata. La terza e quarta tappa del campionato del mondo andranno in scena sul tortuoso circuito messicano di Puebla, situato ad oltre 2000 metri sul livello del mare. Il tracciato in cui le vetture del Proteam scenderanno in gara è ricavato all’interno di un ovale, presenta caratteristiche sensibilmente più congeniali alle trazioni anteriori della Seat. Nonostante questo le BMW del Proteam Motorsport, forti di una preparazione degna delle migliori squadre ufficiali, scenderanno in pista al meglio grazie al grande lavoro che tutto lo staff ha svolto in questi giorni, direttamente in Messico. Il risultato ottenuto in occasione del primo, doppio round Mondiale, in Brasile è stato esaltante ed ha dato una grande iniezione di fiducia a tutto il team. Fèlix Porteiro ha fatto incetta di punti nella classifica dell’ Independents’ Trophy, vincendo entrambe le gare ed ha raccolto punti anche nella classifica assoluta. Lo spagnolo al volante della BMW bianco-blu- azzurra si è inserito in modo convincente nella lotta per le posizioni che contano, battagliando a lungo con i piloti ufficiali e conducendo anche le prime tornate di gara-2. Con queste credenziali la squadra di Valmiro Presenzini Mattoli si presenta in Messico, serena e determinata ad agguantare anche la leadership nella classifica del trofeo riservato alle squadre private, in cui il Proteam è campione in carica. George Tanev in Messico potrà incrementare ancora la sua esperienza e certamente darà, come già accaduto nell’apertura mondiale, il suo contributo in termini di punti. Tanev, con l’aiuto della squadra, è fermamente intenzionato a raggiungere in breve tempo il gap di esperienza che lo separa dai migliori, per il driver di Sofia le prospettive per una stagione da protagonista ci sono tutte. Domenica assisteremo a due gare vivacissime che concluderanno la doppia trasferta americana del WTCC, due gare sulla distanza ciascuna di sedici giri, 52 chilometri, intensissimi che potranno essere seguiti “Live” grazie alla totale copertura TV di Eurosport:

– Test: venerdì 22:00 22:30
– Prove libere 1: sabato 16:00 16:30
– Prove libere 2: sabato 19:00 19:30
– Qualifica Q1: sabato 23:00 23:20
– Qualifica Q2: sabato 23:25 23:35
– Warm Up: domenica 16:00 16:15
– Gara-1: domenica 19:20 19:45
– Gara-2: domenica 22:50 23:15

Valmiro Presenzini Mattoli – Team Owner Proteam Motorsport “Arriviamo in Messico consapevoli che la pista non è favorevole alle trazioni posteriori, quali sono le nostre BMW. E’ un circuito molto tortuoso che avvantaggia le trazioni anteriori, ossia le Seat, tanto è vero che l’anno passato, qui, loro furono imbattibili. Quest’anno noi con le BMW non potremo godere di una deroga tecnica che ci fu concessa l’anno passato e questo ci renderà ancor più dura la vita. La nostra gara, comunque, non sarà certo arrendevole, abbiamo due piloti veloci e del materiale tecnico preparato magnificamente, combatteremo con forza per metterci ancora in luce.”

Questa ed altre notizie le potrete trovare nel sito ufficiale www.proteammotorsport.com In Messico, grazie a due vittorie di Fèlix Porteiro ed i punti conquistati da George Tanev, la squadra di Valmiro Presenzini si porta al comando della graduatoria del “Yokohama Independents’ Trophy” con 50 punti.
Fèlix, con quattro vittorie su altrettante gare, guida saldamente la graduatoria dei piloti privati.
George, dopo una sfortunata gara-1, in cui è stato fermato da un banale guasto, si è rifatto in gara-2, conquistando ottimamente punti importanti.Inizio strepitoso del Proteam nell’apertura mondiale a Curitiba.
Con Felix Porteiro sono arrivate due perentorie vittorie nell’Independents’ Trophy, la pole ed il best lap in gara-1. Nella seconda gara il nostro driver è scattato dalla prima fila, in virtù della griglia ribaltata ed ha raccolto un altro gran risultato con il 7° assoluto. Giorgio Tanev ha dato un valido contributo raccogliendo punti importanti per la classifica indipendenti e dimostrandosi sempre attento in ogni fase di gara. Per il Boss Valmiro Presenzini è un inizio di stagione positivo dopo il tanto lavoro svolto, dietro le quinte, per allestire una squadra altamente competitiva.MARCIANO – “Dopo Imola è molto difficile riconquistare il primato in classifica”. Le parole di Valmiro Presenzini Mattoli la dicono lunga sull’attuale andamento del Proteam nel Mondiale WTCC. Il team aretino non ha certo sfigurato sul circuito italiano anzi, l’ottima prova di Félix Porteiro, seguito anche dal positivo debutto nel WTCC di Fabiani , ha messo ancora una volta in mostra le qualità tecniche e organizzative del team di Presenzini. “Nonostante abbiamo ottenuto dei piazzamenti di tutto rispetto – spiega il team owner – l’olandese Tom Coronel, leader della classifica indipendenti, è riuscito a portare a casa punti importanti”. Nonostante il distacco in classifica, il proprietario della Scuderia Proteam, non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca, soprattutto adesso. “Ci aspetta la trasferta in Giappone , più precisamente a Okayama – prosegue Presenzini – un circuito da sempre favorevole alle BMW dove speriamo di poter mettere a segno dei piazzamenti importanti. Inoltre abbiamo ricevuto l’autorizzazione di ridurre il carico delle vetture di 10 kg e ciò ci permetterà di ben figurare”. Ovviamente Presenzini non nasconde il rammarico per una stagione che avrebbe potuto già regalare il titolo a Porteiro. “Potevamo aver già chiuso ogni discorso per il titolo piloti – confessa il team owner – purtroppo la squalifica a Porteiro ci ha portato via punti importanti. In ogni modo ciò dovrà essere uno stimolo in più per fare bene e migliorare”. La prossima tappa del WTCC sarà nel paese del Sol Levante, più precisamente nella prefettura di Okayama, all’interno di un circuito costruito tra le montagne della regione nipponica. “Il tracciato è situato sulla sommità di una catena montuosa – spiega Presenzini – basta pensare che il paese più vicino è a 70 km dal circuito. È una zona desolata dove però verremo raggiunti da molti appassionati del WTCC nel week end che ci vedrà all’opera”. Nel frattempo i tre container contenenti le vetture e i materiali del Proteam è già partito dal porto di Taranto, assieme alle vetture e ai materiali degli altri team, per raggiungere via mare il circuito giapponese. “La gara verrà disputata il 31 ottobre e il primo novembre. Assieme ai tecnici e ai piloti ci presenteremo sul circuito dieci giorni prima per poter mettere a punto e rigenerare le vetture dei nostri due piloti”. Infine Presenzini lascia trapelare una novità per quanto riguarda il futuro della propria scuderia nel Mnodiale WTCC. “Per le rimanenti due gare in Giappone e Macau abbiamo deciso di tesserare un pilota nipponico, esperto dei circuiti cittadini. Inoltre stiamo già mettendo a punto la vettura per la prossima stagione”. Per quanto riguarda il driver ancora non è dato sapere il nome che con molta probabilità verrà svelato nei prossimi giorni. L’arrivo di un pilota esperto nei tracciati cittadini è l’eenesima dimostrazione di come il Proteam non si sia arreso al dominio di Coronel.

Matteo Marzotti