Primi risultati dall’inferno dell’Hell’s Gate presented by Bardahl

Nel Friday Dusk, il Prologo di Hell’s Gate Metzeler presented by Bardahl, andato in scena venerdì 9 febbraio, la giornata si è chiusa con lo spettacolare rientro dei concorrenti nel maneggio coperto dello Stadium.

Primo è Travis Deasdale, il sudafricano e pilastro Beta che ha già messo un artiglio nell’inferno di Hell’s Gate Metzeler l’anno scorso, e sicuramente ha un piano ambizioso per l’edizione di quest’anno. Poi lui, Graham Jarvis, Husqvarna, il recordman inglese alla ricerca del sesto successo, quindi Wade Young, il vincitore dell’Edizione 2016.

ASSOLUTA PROLOGO: 1. TEASDALE (BETA.) in 4’02.44; 2. JARVIS (HUSQVARNA) a 5.90; 3. YOUNG (SHERCO.) a 16.33; 4. ROMAN (SHERCO.) a 26.43; 5. THOR (BETA.) a 29.43; 6. PFEIFER (KTM) a 32.00; 7. PHILIPPAERTS (BETA.) a 40.50; 8. NICOLETTI (HUSQVARNA) a 41.59; 9. SPINDLER (KTM) a 49.99; 10. WALKNER (KTM) a 57.91; 11. ARTOLA (HUSQVARNA) a 1’06.60; 12. DOTTA (HUSQVARNA) a 1’09.61; 13. POIROT (HUSQVARNA) a 1’13.48; 14. FRANCHI (KTM) a 1’29.76; 15. BERTL (BETA.) a 1’34.68; 16. SCROCCA (KTM) a 1’35.91; 17. SCHÃœTZ (KTM) a 1’50.19; 18. MAURINO (BETA.) a 1’58.55; 19. GERINI (HUSQVARNA) a 2’02.60; 20. BETTONI (KTM) a 2’05.43