Massimo Arduini conferma la leadership nel CITE

Monza 18 ottobre 2009 – Si sono disputate sul veloce circuito di Monza le ultime due gare del Campionato Italiano Turismo Endurance 2009. Massimo Arduini, in coppia con Renato Gaiofatto, (Honda Accord-Team) ha conquistato un terzo posto nella sfida conclusiva, un risultato che ha permesso al pilota milanese di vincere la Classe 24h Special del Campionato Italiano. Nella classifica generale di Seconda Divisione l’alfiere del Team GPS chiude al secondo posto dietro la Bmw di Baroncini-Vinella.

Gara 1 – La BMW di Pasquinelli conduce saldamente davanti alla 500 della Cerruti; il colpo di scena è al sesto giro quando l’Honda di Arduini e la BMW di Conte entrano in contatto e sono costretti al ritiro. Ritiro che al 12esimo giro arriva anche per la Cerruti costretta a parcheggiare la sua vettura sul prato. Dopo le soste ai box è Jolly, subentrato a Pasquinelli, a difendere la leadership di categoria districandosi anche nella foltissima pattuglia di Leon Supercopa della classe maggiore. Il secondo posto è invece di Marco Coldani e Gianmaria Gabbiani sull’Honda Civic Type-R davanti ad Aramis-Ferlito (Alfa Romeo 147), primo tra le vetture del gruppo N davanti ad uno straordinario Alfredo Di Cosmo, autore di una gara magistrale sull’Alfa Romeo 147 dotata di servocomandi al volante e a Giorgio Vinella e Marco Baroncini (BMW 320) che si aggiudicano così, con il terzo posto in Gruppo N, la vittoria del campionato Italiano Seconda Divisione con una gara d’anticipo.

Gara 2 – Tra i protagonisti in lotta tra le vetture 2.000, la gara vede subito scintille per Gaiofatto, ritrovatosi nel mucchio di Supercopa e costretto a perdere posizioni. In testa sono Jolly, Coldani e Conte, che al sesto giro riesce a superare la Honda del Kessel Racing. Concluse le soste obbligatorie Pasquinelli, subentrato a Jolly, Gabbiani, subentrato a Coldani e Conte rispettano le posizioni del primo stint fino al 22esimo giro quando Conte vola fuori in piena scia della Civic di Gabbiani, lasciando così la terza posizione ad Arduini, subentrato a Gaiofatto, sulla Accord brutalizzata nel frontale dall’incidente al primo giro.

Arduini
commenta in questo modo l’ultimo weekend: “Vincere la classe in un Campionato Italiano è un ottimo risultato. Quest’anno siamo stati al comando anche della Seconda Divisione fino alla penultima gara ed è un peccato che per un problema tecnico non siamo riusciti a difendere la leadership fino in fondo anche nell’assoluta. Voglio ringraziare i miei compagni Bisi, Gabbiani e Gaiofatto e tutti i ragazzi del team GPS Motorsport per le 8 vittorie che siamo riusciti a conquistare nel 2009”.

CITE: (finale) Classe 2.0 24HS

1) Arduini, 71; Gabbiani G.M., 59; 3) Gaiofatto, 43.
Classifica Assoluta Seconda Divisione
1) Baroncini e Vinella (BMW 320 E36 – N 2.0), 84; 2) Arduini (Honda Accord S2000 – 24h 2.0), 71; 3) G.Gabbiani (Honda Civic Type R – Accord S2000 24h 2.0), 55; 4) Aramis (Alfa 147 – N 2.0), 51; 5) Ferlito (Alfa 147 – N 2.0), 47; 6) Gaiofatto (Honda Accord S2000– 24h 2.0), 43; 7) Claudio e Flavio Gangemi (BMW 320 24h 2.0), 41; 8) Cerruti (Fiat 500 Abarth 24h 2.0), 31…

Media Contact: Andrea Nicoli – a.nicoli[at]lpditalia.it – Alessandra Fedeli – a.fedeli[at]lpditalia.it

Milano, 17 settembre 2009 – Dopo la pausa estiva sarà l’autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga, alle porte di Roma, ad ospitare domenica 20 settembre il sesto round stagionale del Campionato Italiano Turismo Endurance, riservato esclusivamente al raggruppamento tecnico per le vetture fino a 2.000cc. Per l’occasione l’attuale capoclassifica della Seconda Divisione Massimo Arduini si alternerà al volante della Honda Accord del team GPS Motorsport con Gian Maria Gabbiani, fino alla gara precedente suo diretto avversario in pista.

La scelta di correre con Gabbiani consentirebbe al pilota milanese di assicurarsi il successo nella categoria più prestazionale, contro il quale sono pronti a lottare Fabrizio Montali, pilota romano al volante della Audi A4 e la coppia composta da Mario Ferraris e Michela Cerruti, al volante della Fiat 500 Abarth. I principali contendenti al titolo assoluto, e diretti rivali di Massimo Arduini, saranno Marco Baroncini e Giorgio Vinella (BMW 320 E36 – Pai), che punteranno al successo nella loro classe di appartenenza, la 2.0 gruppo N.

La Honda Accord del team GPS Motorsport si presenterà a Vallelunga ancora più competitiva grazie ad un’evoluzione tecnica dell’assetto messa a punto nell’estate. Massimo Arduini commenta: “Spero che il lavoro di sviluppo svolto questa estate porti buoni benefici alla mia Honda perché a Vallelunga avremo un grosso handicap tempo da scontare. Sono poi fiducioso sulle doti del mio compagno e l’unica variabile imponderabile potrebbe essere il meteo: ma voglio essere ottimista e giocarmela fino in fondo”.

Anche in occasione della doppia gara di Vallelunga determinanti al fine del risultato finale saranno gli handicap tempo stabiliti sulla base dei risultati conseguiti nelle precedenti gare e da scontare in aggiunta ai 45 secondi della sosta obbligatoria. In gara 1 la coppia Arduini-Gabbiani dovrà scontare 20” in più rispetto alla coppia Ferrari-Cerruti e 30” da Montali a seguito della precedente vittoria di Varano de Melegari (Pr).

Ricordiamo che anche questo appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance sarà trasmesso in DIRETTA TV NAZIONALE sul canale satellitare Nuvolari (218 del bouquet di Sky) domenica 20 settembre: h. 09.00 (Gara 1) – h. 17.50 (Gara 2).

CITE: Classifica Assoluta Seconda Divisione (dopo 10 gare)
1) M. Arduini (Honda Accord) 59 p.ti;
2) Baroncini (BMW 320 E36 – N 2.0), 47;
2) Vinella (BMW 320 E36 – N 2.0), 47;
4) G.Gabbiani (Honda Civic Type R 24h 2.0), 42;
5) Claudio Gangemi (BMW 320 24h 2.0), 41;
5) Flavio Gangemi (BMW 320 24h 2.0), 41;
7) Gaiofatto (Honda Accord S2000 – 24h 2.0), 40;
8) Aramis (Alfa 147 – N 2.0), 30;
9) Ferlito (Alfa 147 – N 2.0), 22;
9) Curti (Alfa 147 – 24h 2.0), 22;
9) Anelli (Alfa 147 – 24h 2.0).

CALENDARIO CITE 2009:
1-Imola (Bo) 19/04; 2-Adria (Ro) 9-10/05; 3-Vallelunga (Rm) 31/05; 4-Misano (Rn) 19/07; 5-Varano (Pr) 02/08; 6-Vallelunga (Rm) 20/09; 7-Mugello (Fi) 27/09; 8-Monza (Mi) 18/10

Media Contact: Andrea Nicoli – a.nicoli[at]lpditalia.it – Alessandra Fedeli – a.fedeli[at]lpditalia.it

Adria: buon secondo posto in Gara 1. Un contatto priva della vittoria in Gara 2 la coppia Arduini/Bisi.

Adria, 10 maggio 2009 – Era cominciato molto bene il secondo weekend di gara del Campionato Italiano Turismo Endurance per Massimo Arduini, in coppia con il nuovo compagno (solo per questa gara), Ruggero Bisi. I due piloti del team GPS Motorsport avevano fatto segnare la pole e il secondo miglior tempo nelle due sessioni di qualifica di ieri, nonostante sulla Honda Accord non fosse ancora disponibile il kit evoluzione che permetterà alla vettura di aumentare considerevolmente le prestazioni di gara.

Sabato in gara 1 Massimo Arduini, dopo una veloce partenza, manteneva il comando della corsa fino al cambio pilota. Arduini doveva però effettuare 30 secondi di sosta obbligata come handicap della precedente doppia vittoria sul tracciato di Imola. La ripartenza dai box, con alla guida Ruggero Bisi, era altrettanto veloce e il pilota riusciva a risalire al secondo posto, mantenendo la posizione fino al traguardo, dietro Gian Maria Gabbiani e davanti ai fratelli Gangemi.

In gara 2 Ruggero Bisi allunga fin dai primi metri, difendendo la posizione dagli attacchi dei rivali. A metà gara il team deve scontare nuovamente un lungo “handicap tempo”. All’ingresso in pista Massimo Arduini, rientrato ancora davanti a Gabbiani, recupera rapidamente la seconda posizione. Alcuni giri dopo, il rivale diretto, con una manovra alquanto spregiudicata, urta il posteriore della Honda Accord, mandandola in testacoda contro il muretto della corsia box. Arduini non si perde d’animo e cerca di recuperare le posizioni perse, ma pochi giri più tardi è costretto ad una sosta ai box, poiché nel contatto si è piegato il catalizzatore riempiendo di fumo l’abitacolo della vettura. Ai box i meccanici rompono il vetro della porta anteriore destra per permettere al fumo di fuoriuscire e ad Arduini di proseguire nella gara. Questo ulteriore ritardo incide pesantemente sulla posizione di gara e il pilota lombardo taglia il traguardo in quinta posizione.

Con un secondo e un quinto posto conquistati sul circuito di Adria, la coppia Arduini/Bisi mantiene comunque il primo posto in classifica nella Seconda Divisione del Campionato Italiano Turismo Endurance.

A caldo Massimo Arduini commenta così il weekend appena concluso: “Peccato per il finale di gara 2, perché fino a quel momento io e il mio nuovo compagno, Ruggero Bisi, che ha dimostrato di essere estremamente veloce e costante per tutto il weekend di gara, siamo stati molto competitivi e avremmo potuto salire sul podio in entrambe le gare, difendendoci per la lotta al titolo. Sono deluso per il comportamento in gara del nostro avversario diretto Gabbiani che, tempi alla mano, era più lento di noi di mezzo secondo al giro e ha tentato una manovra azzardata, ma credo non intenzionale, mandandomi fuori strada. Nonostante il deludente risultato nella seconda gara, ritorniamo a casa con la certezza che la nostra Honda Accord ha dimostrato di essere una vettura veloce e diventerà ancor più competitiva con l’evoluzione tecnica che apporteremo nei prossimi giorni”.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance 2009 sarà sul tracciato di Vallelunga il 31 maggio.

Media Contact: Andrea Nicoli GSM – Alessandra Fedeli – a.fedeli[at]lpditalia.it – GSM 

Una vittoria e un terzo posto permettono a Massimo Arduini, in coppia con Gian Maria Gabbiani, di confermare la leadership nel Campionato Italiano Turismo Endurance a quattro gare dal termine. Il prossimo fine settimana tutti al Mugello!

(Fi) Campagnano (Rm), 21 settembre 2009 – Una pole-position e un secondo tempo nelle prove ufficiali di sabato, un terzo posto e una vittoria nelle due gare di domenica. Questo è il bottino conquistato dall’inedita coppia Arduini-Gabbiani nella doppia gara del sesto appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance, Seconda Divisione. A Vallelunga sono stati ancora gli handicap tempo a movimentare le gare della domenica e, nonostante le ottime prestazioni della Honda Accord del team GPS, Massimo Arduini e il debuttante compagno Gian Maria Gabbiani si sono dovuti “accontentare” di un terzo posto nella prima gara, mentre nella seconda sono riusciti a conquistare il gradino più alto del podio. A quattro gare dal termine il pilota milanese della Honda Accord 2.0 24H Special mantiene la leadership del Campionato con 3 punti di margine sulla coppia Baroncini-Vinella, Bmw 320 E36, che corre nella classe riservata alle vetture di Gruppo N.

Al termine delle gare Massimo Arduini commenta il week-end: “Sono state due gare esaltanti e combattute, la mia Honda è andata molto bene ma la 500 era velocissima. Voglio dedicare la vittoria a mio figlio Gabriele che oggi ha compiuto gli anni ma non ha potuto seguirmi per impegni scolastici. Per stargli vicino ho personalizzato il cofano della mia vettura con la sua foto che ha potuto vedere nelle dirette in TV. Tra cinque giorni saremo ancora in lotta nella sfida del Mugello, una pista impegnativa e spesso bagnata. Spero che gli handicap tempo non siano troppo penalizzanti come in questo week-end e che la nostra classe possa contare su un buon numero di partenti. Solo in questo modo potrò difendermi dagli attacchi dei miei avversari che corrono in Gruppo N e che possono beneficiare su un maggior numero di punti in caso di vittoria di classe.”

GARA 1 1) Cerruti-Ferraris (Fiat 500 Abarth 24h 2.0), 27 giri in 51’10.776 a 129,303 km/h; 2) Conte-Cordero (BMW 320 24h 2.0) a 7.056; 3) Arduini-Gabbiani (Honda Accord S2000 – 24h 2.0) a 8.223; 4) Tricarico (Honda Civic Type R 24h 2.0) a 1’28.016; 5) Baroncini-Vinella (BMW 320

GARA 2 1) Arduini-Gabbiani (Honda Accord S2000 – 24h 2.0), 27 giri in 51’42.410 a 127,985 km/h; 2) Conte-Cordero (BMW 320 24h 2.0) a 6.864; 3) Cerruti-Ferraris (Fiat 500 Abarth 24h 2.0) a 2 giri; 4) Baroncini-Vinella (BMW 320 N 2.0) a 3 giri; 5) Mamone (Alfa Romeo 156 N 2.0) a 3 giri;

CLASSIFICHE CAMPIONATO SECONDA DIVISIONE (dopo 12 di 16 gare in programma):
1).Arduini (Honda Accord S2000 – 24h 2.0), 68; 2) Baroncini (BMW 320 E36 – N 2.0), 65; 2) Vinella (BMW 320 E36 – N 2.0), 65; 4) G.Gabbiani (Honda Civic Type R – Accord S2000 24h 2.0), 51; 5) Claudio Gangemi (BMW 320 24h 2.0), 41 … (seguono altri 4 piloti)
Classe 2.0 24HS: 1) Arduini, 68; 2) Gabbiani G.M., 51; Classe N 2.0: 1) Baroncini e Vinella, 65.

Media Contact: Andrea Nicoli – a.nicoli[at]lpditalia.it – Alessandra Fedeli – a.fedeli[at]lpditalia.it 

Arduini-Gaiofatto conquistano la vittoria in gara uno. A causa di un guaio
meccanico sono costretti al ritiro in gara due ma si confermano al comando del
Campionato Italiano Turismo Endurance, Seconda Divisione.

Misano Adriatico (RN), 19 luglio 2009 – Sul tracciato di Misano Adriatico si è disputato il quinto round del Campionato Italiano Turismo Endurance, Seconda Divisione.
Sabato nelle qualifiche ufficiali di gara 1 Arduini ha ottenuto la pole, mentre Gaiofatto il terzo posto a pochi decimi di secondo dal diretto avversario.
In gara 1 Massimo Arduini, ha ottenuto sia la vittoria sia il giro più veloce, mentre in gara 2 il successo è andato ai fratelli Gangemi (BMW 320) dopo che la rottura della cinghia del motore ha costretto al ritiro il team GPS Motorsport.
A metà del Campionato Massimo Arduini mantiene la leadership del Campionato Italiano Turismo Endurance, Seconda Divisione, con un vantaggio di otto punti dal diretto avversario.
Dichiarazione del Pilota Massimo Arduini al termine della gara:
“Peccato per il problema meccanico che ci ha impedito di ottenere la vittoria anche in gara 2 su un tracciato veloce come quello di Misano che ci vedeva favoriti. Nonostante l’ottimismo dato dagli otto punti che ci separano dai nostri competitor nella prossima gara di Varano la Honda Accord non sarà favorita a causa della tipologia del tracciato.”
Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance 2009, Seconda Divisione, sarà sul tracciato di Varano il 2 agosto.

Media Contact: Andrea Nicoli – a.nicoli[at]lpditalia.it;  Alessandra Fedeli – a.fedeli[at]lpditalia.it

Con un primo e un secondo posto Arduini si riconferma leader del Campionato Italiano Turismo Endurance, Seconda Divisione, in coppia con Gaiofatto.

Vallelunga, 31 maggio 2009 – Sul tracciato di Vallelunga, alle porte di Roma, già nelle prove ufficiali la Honda Accord evoluta aveva dimostrato un buon potenziale, consentendo alla coppia Arduini/Gaiofatto di ottenere un terzo posto e una pole position rispettivamente per gara 1 e gara 2.

In gara 1 alla partenza Renato Gaiofatto lottava subito con Pasquinelli, risalendo in seconda posizione. A metà gara la coppia del team GPS Motorsport guadagnava la prima posizione con qualche secondo di vantaggio sui fratelli Gangemi. Nella sosta ai box in uscita dalla pit lane una vettura più lenta rallentava Arduini che, nonostante una grande lotta nei giri conclusivi, doveva accontentarsi della seconda posizione, anche a causa di un’elevata usura dei pneumatici anteriori.

Molto combattuta la gara 2 disputata nel pomeriggio dopo l’intensa pioggia caduta sul tracciato romano. Alla partenza Arduini, grazie alla pole conquistata nelle prove ufficiali e alla sua esperienza di guida, allungava sui diretti rivali, guadagnando 8 secondi dopo pochi giri. Successivamente sul tracciato ritornava la pioggia ed il direttore di gara era costretto a fermare la corsa mandando tutte le vetture ai box per montare pneumatici da bagnato. La corsa ripartiva in regime di Safety Car e anche in queste condizioni Arduini manteneva il comando prima di cedere il volante al compagno di scuderia Gaiofatto. Nella sosta ai box i piloti del team GPS Motorsport dovevano scontare 25 secondi di handicap tempo, mentre il rivale Pasquinelli non era costretto a scontare nessuna penalità. Renato Gaiofatto attaccava Pasquinelli e, dopo aver lottato per tre giri, compiva un sorpasso decisivo che gli consentiva di ottenere il comando della corsa.

Si conclude così un fantastico weekend per il team GPS Motorsport e, con un primo e un secondo posto, Massimo Arduini mantiene la leadership del Campionato Italiano Turismo Endurance, Seconda Divisione, allungando sui diretti avversari.

Dichiarazione del pilota Massimo Arduini al termine della gara: “E’ stato un weekend entusiasmante per il team GPS Motorsport. La vettura è migliorata nelle prestazioni grazie alle evoluzioni apportate, ma ora dobbiamo perfezionare l’assetto. Le buone performance sia sull’asciutto sia sul bagnato ci rendono ottimisti per il proseguo della stagione”.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Turismo Endurance 2009 sarà sul tracciato di Misano (Rn) il 19 luglio.

Imola, 19 aprile 2009 – Nonostante la copiosa pioggia caduta ininterrottamente sia in gara 1 sia in gara 2, il duo Arduini/Gaiofatto è stato assolutamente vincente. A portare a termine vittoriosamente la gara 1 è stato Gaiofatto, mentre in gara 2 ha trionfato Arduini.

Condizioni veramente al limite soprattutto in gara 2, dove l’aquaplaning è stata la costante in ogni tratto rettilineo e ha costretto prima Gaiofatto, poi Arduini, a manovre funamboliche per mantenere il controllo della Honda Accord che, ancora una volta, ha dimostrato di essere la vettura da battere nel panorama del Turismo Italiano.

Dichiarazione del pilota Gaiofatto: “La premessa per questa gara era un’influenza con 39 di febbre. Nonostante ciò, sono riuscito a mantenere la concentrazione, soprattutto in gara 2, dove ho costretto i nostri diretti competitor ad un ritmo sostenuto e sempre al nostro inseguimento. E’ stato bravo poi Max, che ha saputo gestire la seconda parte di gara, passando vittorioso sotto la bandiera a scacchi.”

Dichiarazione del pilota Arduini: “Sono felicissimo! Due vittorie nel primo weekend del Campionato Italiano Turismo Endurance vanno oltre ogni mia aspettativa. Sicuramente, ha contato molto la nostra esperienza. Basti pensare che la somma degli anni dei due fratelli Gangemi, nostri diretti competitor, equivale all’età di uno di noi due! Dedico questa vittoria in particolar modo ai miei figli Gabriele e Leonardo che, grazie alla diretta televisiva su Nuvolari, sono stati incollati di fronte al video per tutte e due le gare.

Prossimi appuntamenti del Campionato Italiano Turismo Endurance 2009:
Adria (RO) 10/05
Vallelunga (RM) 31/05
Misano (RN) 19/07
Varano (PR) 02/08
Vallelunga (RM) 20/09
Mugello (FI) 27/09
Monza (MI) 18/10

Media Contact: Andrea Nicoli – Alessandra Fedeli