Marrakech: il Proteam si mette nuovamente in mostra.

MARRAKECH (Marocco)
Il Proteam torna dalla trasferta africana consapevole del proprio potenziale e della propria forza. A Marrakech le vetture di Valmiro Presenzini Mattoli sono riuscite a mettersi in mostra nella categoria Independents grazie a due secondi posti, conquistati rispettivamente da Sergio Hernandez in gara 1 e da Stefano D’Aste in gara 2. Un week-end che si è aperto all’insegna del marchio BMW per quanto riguarda la classifica indipendenti, in cui il tedesco Englster ha dato filo da torcere alle vetture bianco-blu-azzurre fin dalle giornate riservate ai test sul selettivo circuito cittadino. Englester infatti ha cercato fin dal venerdì di mettere dei paletti tra lui e i propri avversari. Nonostante il secondo tempo tra gli Independents nelle qualifiche, Stefano D’Aste ha dovuto compiere una gara votata all’attacco nella prima manches. Infatti il driver italiano avendo cambiato il motore è stato retrocesso nell’ultima fila della griglia di partenza. Gara 1 alla fine ha visto trionfare Englester con il secondo posto che è andato all’altro pilota di Presenzini, vale a dire Sergio Hernandez. Stefano D’Aste infatti ha interrotto prima del tempo la sua corsa a causa di un problema meccanico. In gara 2 è stato il pilota di casa, Mehdi Bennani a piazzarsi sul gradino più alto del podio Independents con il driver bianco-blu-azzurro, Stefano D’Aste che ha ottenuto il secondo posto facendo segnare anche il giro veloce. Adesso la classifica del Trofeo Yokohama recita: Englster 34 punti, Hernandez 31, Bennani 27, Stefano D’Aste 18. Per quanto riguarda la graduatoria riservata ai team indipendenti, il Proteam Motorsport è primo con 44 punti seguito a quota 33 dalla scuderia bamboo-engineering e dalla Liqui Moly Team Englster, terza con 32 punti. Il WTCC adesso andrà in vacanza all’incirca due settimane prima di tornare in Europa il prossimo 23 maggio, quando sarà l’autodromo italiano di Monza a ospitare il quinto e sesto round del Mondiale.

Matteo Marzotti AREZZO – Dopo quasi due mesi di stop, riparte il mondiale WTCC.
A causa di alcuni problemi legati alla sicurezza gli organizzatori hanno dovuto infatti annullare la gara di Puebla in Messico.
Si riparte quindi da Marrakech, più precisamente su un circuito cittadino tra i più selettivi dell’intero circus. Il Proteam parte con i favori del pronostico in virtù di quanto ha saputo dimostrare all’esordio in Brasile, con Hernandez e D’Aste che si sono subito messi in testa al gruppo degli Independents.
“I meccanici sono già in Marocco – spiega Valmiro Presenzini Mattoli, team-owner del Proteam. Abbiamo accumulato un po’ di ritardo a causa di alcune noie con la dogana, ma ciò non influirà nella preparazione delle vetture”.
A Marrakech arriveranno anche il telemetrista, Luca Corradini, ma soprattutto l’ingegner Calovolo, i quali aiuteranno lo staff del Proteam a garantire il migliore set up ai propri piloti. Per quanto riguarda le due BMW bianco-blu-azzure va detto che la vettura di D’Aste potrà disporre del nuovo motore preparato dalla motor sport, tuttavia in base al regolamento questo costerà al driver italiano dieci posizioni in classifica. “Vedremo di recuperare – prosegue Presenzini. D’Aste ha tutte le qualità per fare bene, senza contare ovviamene l’aiuto che gli verrà dato dal team”. Guardando il tracciato di Marrakech si possono notare alcune novità rispetto al 2009. Il circuito cittadino ha modificato la propria struttura ed è sicuramente più abbordabile rispetto alle precedenti edizioni. “Andiamo in Marocco consapevoli del nostro potenziale – conclude Valmiro Presenzini. Abbiamo uno staff di prim’ordine, Calovolo dopo la prima gara ha già imparato a conoscere le vetture, senza dimenticare il valore dei nostri piloti con Hernandez che guida la classifica Independents”.
I collegamenti televisivi con Marrakech saranno curati da Eurosport. Sabato alle 16:15 su Eurosport 2 verranno trasmesse le qualifiche, mentre la domenica su Eurosport andrà in onda alle 10 il warm up. Per quanto riguarda le gare, la prima manche prenderà vita alle 14, mentre gara 2 inizierà alle ore 16.

Matteo Marzotti