Dakar 2019 Race Report Day 8 • Quarto centro su otto per Sébastien Loeb

Alla Dakar 2019 Sébastien Loeb e Daniel Elena, con la Peugeot privata del Team PH-Sport sponsorizzata Bardahl, vincono un’altra frazione portando il proprio score a 4 successi su 8 tappe fin qui disputate. Ancora una volta battono tutti gli avversari ed anche la sfortuna materializzatasi con un’altra foratura in avvio di frazione. Al traguardo infliggono un distacco di sette minuti e mezzo al leader della generale Al-Attiyah, sino ad oggi immune da imprevisti, che di tappe ne ha vinte solo due e che può contare su un margine di 46’45’’, frutto delle vicissitudini che hanno frenato la corsa di Loeb…

, Dakar 2019 Race Report Day 8 • Quarto centro su otto per Sébastien Loeb

Photo credits: Red Bull

FOCUS SULLA 8ª TAPPA

Pisco, 15 Gennaio 2019. Alziamo i calici e brindiamo alla quarta vittoria di Sebastien Loeb, Daniel Elena e la Peugeot 3008 DKR del Team PH-Sport. Champagne? No, Pisco, la bevanda “ufficiale” peruviana che accompagna emblematicamente l’arrivo della 8° Tappa, tra San Juan de Marcona e, appunto Pisco. È la quarta vittoria dell’”Ensemble”.

Metà veloce e fesh-fesh, metà sabbia e dune, in totale una tappa difficile, con una Prova Speciale, ben 360 chilometri, la più lunga dell’Edizione e, ci mancherebbe, sfinente.

Non era iniziata benissimo. Dopo pochi chilometri, appena cinque o sei dentro la speciale, Loeb sente l’afflosciamento di un pneumatico. Forse una pietra, forse una compressione laterale eccessiva a causa delle elevatissime prestazioni della 3008 DKR. Loeb e Elena riparano nel minor tempo possibile e ripartono. Si comincia bene, ironizzano. La pista diventa difficile. La prima parte è ancora rischiosa, e partire così indietro a causa dell’inconveniente elettrico della tappa precedente non aiuta. Ma non è il caso di avere dei ripensamenti, Loeb lancia la riscossa e inizia la rimonta.

Costantemente più veloce, Loeb riprende a farsi sotto al battistrada, per gran parte della tappa Al-Attiyah. È vero che il leader della generale non ha nessuna necessità di forzare, ma è anche vero che i due equipaggi viaggiano molto distanti tra loro, a causa dell’ordine di partenza da San Juan, e quindi mantengono il loro miglior ritmo indipendentemente dal confronto.

, Dakar 2019 Race Report Day 8 • Quarto centro su otto per Sébastien Loeb

Photo credits: Red Bull

All’arrivo di Pisco i conti sono presto fatti. Loeb è ancora una volta primo, sette minuti e mezzo a Al-Attiyah e oltre quindici a Przygonski, De Villieres e Roma. Il vincitore della tappa precedente, Peterhansel, è ancor più indietro per due insabbiamenti.

La classifica generale si muove nuovamente. Al-Attiyah è ormai intoccabile, Loeb risale al terzo posto ed è di nuovo a portata della piazza d’onore, una manciata di secondi da Roma.

Al traguardo di Pisco qualcuno gli fa notare che se non ci fosse stata quella “grana” della terza tappa, e tutto quel tempo ingiustamente buttato via, oggi Loeb starebbe lottando per la vittoria, e il record di successi parziali non sarebbe solo una sorta di rivincita morale. Il fuoriclasse sembra improvvisamente ricordare, poi chiarisce che si sta ormai parlando d’altro. Della dimostrazione inconfutabile che una “vecchia” Peugeot assistita e guidata dalle mani giuste è un pacchetto assai competitivo, giustamente temibile. Lo dice a chiare note, e prove alla mano, la Dakar a due giorni da Lima.