Dakar 2019 Race Report Day 6 • Loeb non fa sconti e vince anche la terza tappa. Ora è ad un passo dalla leadership

Al giro di boa della Dakar 2019, Sébastien Loeb e Daniel Elena centrano il terzo successo su sei tappe al volante della Peugeot 3008 DKR del Team PH-Sport con livrea Bardahl. Una prova magistrale nella tappa più lunga (oltre 800 km) e infernale, tra dune e fuoripista, tutta da guidare ma anche da interpretare con Daniel Elena che trova l’ultimo waypoint prima degli altri. A quel punto è un gioco da ragazzi per Loeb premere a fondo l’acceleratore verso un’altra vittoria di tappa, con ampio margine, balzando così dal quinto al secondo posto della classifica generale auto. Della serie… “attenti a quei due” oppure, per restare in tema delle note fornite errate dall’organizzazione sul road book, “altrimenti ci arrabbiamo”. Fate voi!

, Dakar 2019 Race Report Day 6 • Loeb non fa sconti e vince anche la terza tappa. Ora è ad un passo dalla leadership

Photo credits: Red Bull

FOCUS SULLA 5. TAPPA – San Juan de Marcona, 13 Gennaio 2019. Sébastien Loeb vince ancora. Peugeot vince ancora. E fanno tre su sei. Oltre 800 chilometri, la Tappa più lunga dell’Edizione. Si riprende così, da Arequipa a San Juan de Marcona, con la sensazione che la giornata di riposo non sia venuta gratis, offerta dalla Casa. Anche la Speciale è lunga, poco più di 300 chilometri, con una partenza mozzafiato. In tutti i sensi. Bellissima, sulla spiaggia di Yauca, e subito terribile, claustrofobica tra le dune molli di Tanaka che scendono direttamente nel Pacifico in uno scenario incredibile. Poi, per fortuna, poco fesh fesh, l’ingrediente meno apprezzato della Dakar 2018 Perù, e molto fuoripista, almeno tre quarti dello sviluppo totale, su terreni diversi, e ancora cordoni di dune. Insomma, un impegno totale, fisico, mentale… meccanico.

L’impegno maggiore, tuttavia, è quello di aprire la pista, di fare la navigazione e trovare la direzione giusta. Essendo partito per primo da Arequipa, è l’Equipaggio della Peugeot 3008 DKR che deve incaricarsi dell’ingrato compito di lavorare anche per gli altri.

, Dakar 2019 Race Report Day 6 • Loeb non fa sconti e vince anche la terza tappa. Ora è ad un passo dalla leadership

Photo credits: Red Bull

Non c’è molto da raccontare, è una vittoria semplice. Loeb si invola sin dalle prime battute, Al Attiyah ne segue le tracce. Il ritmo tenuto da Loeb è particolarmente sostenuto, Daniel Elena fornisce con precisione le istruzioni che scandisce ritmicamente. Il gioco funziona e l’andatura si distende. Naturalmente non potrebbe durare, chi segue ha un vantaggio enorme. Loeb e Elena, tuttavia, sono sempre davanti, anche se il tempo “compensato”, che tiene conto dell’ordine di partenza, ne risente.

La chiave di volta della sesta Tappa è a una cinquantina di chilometri dalla fine della Speciale, un waypoint che si rivela difficile da trovare. Il capolavoro. Loeb e Elena son più rapidi a trovare il punto e a far scattare il consenso allo strumento, e si involano lanciando la 3008 DKR del Team PH-Sport verso la terza vittoria in questa Edizione della Dakar, la seconda consecutiva.

La terza vittoria di Loeb si completa con un importante upgrade di classifica generale, dal quinto posto della vigilia al secondo al termine della Tappa, e a corredo della vittoria viene anche la chiusura di un vecchio conto in sospeso. È sulle dune della Tappa odierna, infatti, che lo scorso anno Loeb e Elena furono costretti al ritiro. Erno i tempi della Peugeot Ufficiali. Oggi le 3008 DKR sono gestite dal Team privato PH-Sport.

, Dakar 2019 Race Report Day 6 • Loeb non fa sconti e vince anche la terza tappa. Ora è ad un passo dalla leadership

Photo credits: Red Bull

Fissato in un espressivo 50% il “tasso di interesse” per il successo, Sébastien Loeb cercherà di migliorarlo schierando la Peugeot 3008 DKR a via della più corta, meno di 400 chilometri e poco più di 300 di Prova Speciale, settima Tappa, un anello tra la sabbia del deserto di Ica con partenza e arrivo in prossimità del bivacco di san Juan de Marcona.