04/06/2018 • Report gare • Team e piloti Bardahl impegnati nelle 2 e 4 ruote

PORSCHE CUP

DE BELLIS ANCORA A SEGNO A VALLELUNGA

Prosegue la striscia positiva di risultati di Riccardo De Bellis nel campionato Novecentoundici Race Cup. Domenica 3 giugno a Vallelunga il pilota del Team DB Motorsport Bardahl si è imposto con buon margine di vantaggio in Gara1 al termine di una prova brillante. Più combattuta Gara2 con De Bellis, al della volante Porsche 991 GT3 Cup con livrea Bardahl ha lottato per l’intera frazione finendo ancora una volta sul podio, occupando la terza piazza. “Stiamo lavorando con la ZRS Motorsport – ha commentato Riccardo De Bellis – per accelerare i tempi di apprendistato di questa Porsche veramente molto professionale. Direi che per essere al terzo appuntamento possiamo essere molto soddisfatti. In campionato siamo risaliti al secondo posto nella classifica generale”.

EUROPEO MONTAGNA FIA

SIMONE FAGGIOLI RALLENTATO DALLA PIOGGIA

Quinto appuntamento stagionale per il Campionato Europeo della Montagna FIA a Sternberk in Repubblica Ceca. Nel week end del 2-3 giugno Simone Faggioli, al volante della Norma M20 FC Zytek con livrea Bardahl, ha fatto registrare il miglior tempo di classe nella prima salita della Eccehomo-Sternberk. La domenica, poco prima di iniziare la seconda prova, la pioggia ha rimescolato le carte con Simone che ha dovuto disputare la salita con le gomme slick su asfalto scivoloso riuscendo comunque a chiudere al terzo posto finale nella classifica assoluta, secondo di classe. Simone Faggioli e il suo team a giorni lasceranno l’Europa con destinazione Stati Uniti per i primi test su strada della Norma M20 SF PKP assieme al compagno di squadra Fabien Bouduban.

24 ORE DI LE MANS

LA DALLARA CETILAR VILLORBA IN EVIDENZA NEI TEST UFFICIALI

Soddisfazione tra le fila del Cetilar Villorba Corse, scuderia sponsorizzata da Bardahl Italia, per l’esito dei test ufficiali in vista alla 24 Ore di Le Mans 2018. Il team italiano con i piloti Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Felipe Nasr sulla Dallara LMP2, ha concluso i test in top ten di categoria con l’ottavo tempo ed il primo tra le Dallara. L’equipaggio ha percorso oltre 1000 Km compiendo 78 giri sui 13.629 metri del leggendario tracciato francese che il 16 e 17 giugno sarà teatro della 24 ore più famosa al Mondo.

MONDIALE MOTOCROSS

OTTIMO DEBUTTO PER CERVELLIN SULLA YAMAHA SM ACTION

Michele Cervellin

La nona prova del Campionato Mondiale di Motocross, disputatasi domenica 3 giugno in Gran Bretagna sulla pista di Matterley Basin, ha segnato il debutto di Michele Cervellin in sella alla Yamaha Yzf 250 4T del Team SM Action Yamaha. Un debutto assai positivo con Cervellin che ha centrato la top ten chiudendo al nono posto nella classifica di giornata. Nella prima manche ha chiuso al decimo posto mentre nella frazione conclusiva è stato protagonista di una grande rimonta. Caduto al primo giro, in seguito ad un contatto con un avversario, ha recuperato dalla ventesima alla decima posizione.

Simone Furlotti

Simone Furlotti, è stato costretto al ritiro in Gara1 dopo aver danneggiato la moto in una caduta mentre ha chiuso la frazione conclusiva in 12° posizione.

Max Nagl

Ancora un week end tra alti e bassi per il TM Factory Racing Bardahl con Samuele Bernardini ritiratosi in Gara 1 dopo una caduta e 17° in Gara2. Buona la prova di MxGp Max Nagl a punti in entrambe le frazioni (11° e 14°) attualmente a ridosso dalla top ten (11°) nella classifica di campionato.

MONDIALE ENDURO

TM FACTORY RACING SUGLI SCUDI IN ESTONIA

Il 2 e 3 giugno si è corsa a Tallin in Estonia la quinta prova del Campionato Mondiale Enduro che ha visto ancora una volta protagonista il TM Factory Racing, scuderia italiana supportata da Bardahl. Una trasferta iniziata bene con il secondo posto assoluto e la vittoria di classe E2 di Eero Remes il sabato e gli ottimi piazzamenti di Andrea Verona (secondo nella EJ1) e Davide Soreca (terzo nella EJ2). La domenica Remes ha visto sfumare un altro ottimo piazzamento a causa del ritiro per la rottura del carter motore, danneggiato irreparabilmente in seguito ad un urto contro una roccia. Davide Soreca ha chiuso sul secondo gradino del podio ella EJ2 mentre Andrea Verona ha accusato un calo fisico che lo ha relegato al quinto posto nella EJ1.

–> Scarica la cartella stampa completa.